Storie milanesi: play boy

Più che altro era una questione di stile, nel senso che le ferie erano sacre e a quel tempo l’editoria popolare non aveva ancora scoperto il filone redditizio del “bon ton”. Noi s’andava sempre ai bagni adriatici, n’importa dove, ché lì si spendeva poco, si mangiava bene e le ragazze, insomma, haum haum. Poco ci … Continua a leggere Storie milanesi: play boy

Storie milanesi: reggiseno&giradischi

  A pochi anni dalla fine della seconda guerra mondiale la tradizionale fiera milanese di Sant’Ambrogio, conosciuta come “la Fêra di Oh Bej! Oh Bej!”, aveva ripreso vigore e, sia pure a proprio modo, partecipava attivamente alla rinascita della città. Un segnale di fiducia che si manifestava in maniera disordinata ma efficace: puntava infatti a … Continua a leggere Storie milanesi: reggiseno&giradischi

Storie milanesi: ne vuoi un po’ ?

  La Strada Bassa era luogo di avventure, di rifugio, di certezze. Qualche volta anche di appuntamenti galanti che il più delle volte si traducevano in un bacio sulla bocca, però senza lingua. Lì abbiamo sistemato mandrie di cavalli selvaggi che il giorno dopo avremmo cavalcato fino a domarle. Rimaneva da stabilire chi avrebbe fatto … Continua a leggere Storie milanesi: ne vuoi un po’ ?

Effetto “sioccante”

Presbitero il variopinto, cosi apostrofato per l’originalità della capigliatura, apparteneva alla piccola nobiltà terriera della Val Ditirambo, luogo di villeggiature noto per le celebrazione estive di riti dionisiaci a carattere tumultuoso e orgiastico. Durante la bassa stagione passava il tempo giocando con il biliardino elettrico, noto alla masnada come “el fliper”. Sull’argomento poteva esibire una … Continua a leggere Effetto “sioccante”

Storie milanesi: Parco Lambro

Era presente al primo raduno e si chiamava Maria. Nel 1971 Ballabio, sulla sponda lecchese del lago di Como, era un bel posto per cantare in libertà, come già avevano fatto quelli di Woodstock, in America. Lì avrebbe incontrato tanti come lei, che sapevano ascoltare le parole del vento e leggere la poesia dei fiori. … Continua a leggere Storie milanesi: Parco Lambro

Storie milanesi: la casa dello studente

        Conobbi Bacchino Folli alla Casa dello studente di viale Romagna. Un tipo scorbutico che si professava artista pittorico e che guardava con sufficienza e sospetto tutti coloro che armeggiavano con pennelli e colori. Aveva venduto abbastanza bene un paio di “croste” astratte, conseguenza, più che altro, di sbronze furibonde che non … Continua a leggere Storie milanesi: la casa dello studente

Storie milanesi: la mia città

  Milano, città di bauscioni con le maniche rimboccate anche d’inverno. Milano che rimprovera alla Natura di non avergli regalato un lembo di mare. Milano che sembra vivere anche di notte, ma son tutte balle. Milano che domattina bisogna ricominciare alle sei, però se fossero le otto sarebbe meglio. Mi fermo qui, perché la Milano … Continua a leggere Storie milanesi: la mia città