In fuga dal mondo (3)

"Questa volta sono andato in montagna per trovare acqua per cena, ma avevo molta paura del cartello che avvisava della comparsa degli orsi e ho deciso di attraversare la foresta"

L’uomo che partì senza un piano ben preciso

PRIMO CAPITOLO Lo misi in macchina, vicino al materasso futon che avevo sistemato sopra ai sedili posteriori già abbassati. Ora possedevo la prima Toyota camperizzata (alla cazzo di cane) della storia delle automobili. Girai le chiavi ed accesi il motore. Volsi lo sguardo verso destra e diedi un’ultima occhiata ai giardini al di là della … Continua a leggere L’uomo che partì senza un piano ben preciso