L’illuminazione

  Guardo la pioggia, guido nella nebbia, bestemmio nel consapevole odio teologico, mi faccio uno shampoo massaggiandomi la cute felice, escludo tutto il resto nella musica del gesto, del pensiero unico momento della mia vita. In un attimo di distrazione perdo tutto.   Rinasco tornando subito in me.