I nuovi Watussi

Era stato scientificamente provato e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale che la popolazione maggiorenne di Cremona era più alta di quella di Crema. Dati statisticamente inequivocabili e senza scarpe: cremonesi cm. 167; cremaschi (dopo accurata verifica) cm 165, 795. Immediata la reazione dei notabili gerundini: “Colpa del Barbarossa.” In seduta straordinaria il Consiglio comunale della Repubblica … Continua a leggere I nuovi Watussi

Hay la bamba…

Nel linguaggio in uso tra alcuni avventori della Locanda, soprannominati “i consumati”, cioè coloro che potevano vantare almeno un trentina d’anni trascorsi nelle trincee della periferia, vigeva un lessico particolare che, si dice, affondasse le radici nel lontano 1848. Insomma, si giocava sulla trasposizione delle sillabe per mandare in confusione le spie di Radetsky. La … Continua a leggere Hay la bamba…

Effetto “sioccante”

Presbitero il variopinto, cosi apostrofato per l’originalità della capigliatura, apparteneva alla piccola nobiltà terriera della Val Ditirambo, luogo di villeggiature noto per le celebrazione estive di riti dionisiaci a carattere tumultuoso e orgiastico. Durante la bassa stagione passava il tempo giocando con il biliardino elettrico, noto alla masnada come “el fliper”. Sull’argomento poteva esibire una … Continua a leggere Effetto “sioccante”

Misoginia 0.4

Fateci caso. Sono all’incirca le otto del mattino. Un uomo qualsiasi cammina per strada, con la sinistra regge una borsa modello Monsù Travet mentre l’altra mano sta distrattamente frugando nella tasca del soprabito. Fischietta. Si accosta alla modesta porta di un’altrettanto anonima palazzina, sede di una piccola azienda che annuncia il suo quotidiano daffare con … Continua a leggere Misoginia 0.4

Carteggio scolastico

Messaggio all’attenzione del signor preside Causa rottura freni bicicletta impossibilitato affrontare prova compito in classe latino. Invio a parte calco giustificativo protesi dentaria. Preside a prof latino Lei ne sa qualcosa? No. ma l’unico assente è lui, del resto come previsto. Provveda a contattare la famiglia e conoscere le condizioni del ragazzo. Prof latino a … Continua a leggere Carteggio scolastico

Storie milanesi: Una storia inventata (forse)

  “Mi sa tanto che perdi tempo. Di quelli che scendevano in Romana prima della guerra forse non c’è più nessuno e anche la trattoria è andata in malora poco dopo. Lo scalo, la Tecnomasio, le Smalterie e altre fabbriche… di bombe ne sono cadute tante. Lascia perdere.” La “trattoria” forse non l’ho mai vista, … Continua a leggere Storie milanesi: Una storia inventata (forse)

Storie milanesi: in via Torricelli, modestamente

  Nelle sere d’estate era quasi d’obbligo andare a mangiare il gelato dove lo facevano “più buono”. Sì, ma io non ho in tasca una lira. Neanche io. E allora? Andiamo lo stesso e ci accontentiamo di guardare quelli che mangiano il gelato “più buono”. La logica era ferrea: ci accontentiamo, pur di rimuovere il … Continua a leggere Storie milanesi: in via Torricelli, modestamente