Un panino al prosciutto

Sono quattro mesi che sono a casa. Calmo, in attesa che succeda qualcosa.

A volte penso che dovrei essere io a far succedere qualcosa. L’immobilismo, lo stallo, fa si che poi, al cambiare degli eventi, ci si possa trovare in situazione di svantaggio; lo dice il Sun-tzu, l’arte della guerra. Pur di non rischiare uno svantaggio servirebbe allora, anche un minimo, muovere le acque, intorbidirle, e vedere cosa succede.

Dovrei scommettere nuovamente su me stesso, fare una puntatina leggera, non dico sicura, perché di sicuro c’é solo una cosa, ma…..

Servirebbe mettere a punto un piano B, una via di fuga. Forse.

E se il piano B fosse stare fermo ?

Se l’anticipare i tempi, scommettere, fosse una scusa per fare qualsiasi cosa, pur di fare qualcosa ?

La mia vocina mi sta dicendo che la mia confort-zone ora non ė in pericolo. Anticipare i tempi potrebbe essere un azzardo.

Credo che adesso mi farò un panino al prosciutto con una birretta bella fresca.

H.V.

5 pensieri riguardo “Un panino al prosciutto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...