Se arriva Conte, scompare il Movimento 5 stelle.

Dalle voci che circolano, pare che il M5S si prepari a diventare un partito “moderato e liberale”. Ok, sarà anche ambientalista e votato alla transizione energetica, questo l’abbiamo capito, ma è il moderato e liberale che stride un po’ con tutto “il resto” e per “il resto” intendo la base, i gruppi di attivisti sul territorio e, se vogliamo dirla tutta, l’intero elettorato grillino.

Quindi, in questa metamorfosi totale, pare si voglia portare Giuseppe Conte a rappresentare qualcosa che non potrà mai rappresentare, ovvero lo spirito barricadero, spesso intransigente, populista e se vogliamo un po’ anarchico della democrazia diretta che viene ancora oggi esercitata nelle riunioni dei gruppi locali. Non dimentichiamoci che i vari parlamentari m5s, prima di essere catapultati a Roma, erano attivisti, erano quella roba lì e dopo essere stati valutati e votati dagli iscritti sono entrati in lista elettorale.

Ecco, ed arrivo al punto, con Conte capomastro M5S o scompare il movimento oppure Grillo domattina fa un altro video e prova a convincere che Giuseppe è grillino fino al midollo, come Draghi e magari, visto che si deve diventare moderati e liberali, come Silvio. Ma anche no.

Io consiglio vivamente a Di Maio & co di giocarsi la carta Conte come importante figura istituzionale e federativa della società civile, delle imprese smart ed ambientaliste e di lasciare che il movimento continui il suo cammino politico tra le sue mille fantastiche contraddizioni, i suoi innumerevoli slanci verso l’impossibile e l’infinita passione dei militanti attivisti.

Quando poi si arriverà ad elezioni si tireranno le somme. Ma questa, per ora, è un’altra storia.

G.R. Debordi

16 pensieri riguardo “Se arriva Conte, scompare il Movimento 5 stelle.

  1. i legaiuoli 30 anni fa erano esattamente come i 5 stelle, oddio ce l’avevano con i terroni, ma erano tutto sommato così; per cui se il sistema li ha assorbiti, figurati se non lo faceva con i grillini: dunque avremo l’ennesino partoto “moderato e liberale”? due maroni

    Piace a 2 people

  2. Si sono resi conto che, a parte Grillo e Casaleggio (che NON sono parlamentari) non ci sono personalità di spicco all’interno del movimento.
    Di Maio OK ma ha dei limiti di personalità, Di Battista non si sa cosa voglia fare, Crimi è solo un portavoce.
    Quindo sperano che con Conte, che ha avuto ottime impressioni in tutta Europa e che a mio avviso ha fatto abbastanza bene, ci sia la possibilità di avere un volto credibile da usare alle prossime elezioni.

    Piace a 1 persona

      1. la scelta era non andare a votare oppure lasciare tracce genetiche sulla scheda (che avrebbero però fatto subito risalire a me) con le quali avrei cercato di scrivere ANDATEVENE TUTTI AFFANCU**, o in alternativa tracciare una A cerchiata, o anche una V (cerchiata).
        alla fine ho scelto per la cosa più pigra.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...