Editoriale cordiale: il fastidio

E alla fine torno a voi.
Ieri mi hanno clonato la carta di credito ed oggi sono rimbalzato a destra e a manca per sistemare la faccenda. Sono cose che succedono in questo mondo di ladri, disperati e sticazzi…….
Ho passato poi il resto della mattina a modificare i metodi di pagamento che utilizzo per le varie piattaforme audio-video e di acquisto on-line, me cojoni……

In settimana ho ripreso anche la lettura, sul Reader di WordPress, delle poesie e dei racconti che pubblicano sui propri siti quel centinaio di blogger che seguo. Alcuni scrivono con indefessa continuità, altri con cadenza settimanale, altri ancora a singhiozzo, come me.

Qui sul blog SussuKandom reloaded stiamo provando a ripartire. Certo, rispetto a prima siamo divenuti parsimoniosi e forse ancora più pigri. Voglio dire che nonostante abbia qui sulla mia scrivania idee da sviluppare da darvi in pasto, non ho quella gran voglia di mettermi al dettatore e figuriamoci davanti alla tastiera del pc. E voi non potete immaginare la fatica che sto facendo proprio ora, mentre detto su speechnotes, a far scorrere le parole per questo inutile editoriale cordiale.

Che scrivere fosse una fatica, lo so da un pezzo. Ma ora siamo al fastidio.
Dovrei preoccuparmi ?

8 pensieri riguardo “Editoriale cordiale: il fastidio

  1. Brutta storia la clonazione, mi dispiace. Mi ha fatto sorridere il tag “blocco scrittore” perché anche io ne sono spesso affetto, infatti ormai scrivo raramente. Nel mio caso, caro Viniskia, non è tanto questione di mettersi davanti al pc (nel mio caso Mac) e non avere idea di cosa scrivere: nelle Note dell’iPhone ho un sacco di appunti. Sai cosa mi “scogliona”, per dirla alla Aristotele ? La consapevolezza di essere “cagato” da pochi eletti. E allora tu scrivi, riscrivi, tagli, sistemi, correggi, scorreggi, fai addirittura le ore piccole, poi finalmente pubblichi (con tanto entusiasmo perché non lo facevi da mesi, un po’ come il sesso nel mio caso), ma non vieni letto nemmeno dall’1% dei tuoi follower. Per anni ho attribuito ciò alla scarsa propensione alla lettura: siamo un popolo da TikTok e non da leggere riflessioni (serie, divertenti, pornografiche, ecc.) altrui. Poi mi feci casualmente un giro nei vicoli di wordpress e mi resi conto che, altro che editoriali cordiali di Viniskia ! C’è chi scrive “Mi scappa la cacca”, ottenendo 87 like e 54 commenti (“stamattina ho cagato anche io”). Allora non si tratta di “crisi di lettura”. Evidentemente ci sono contenuti “simpatici” e altri che rompono le palle. Io faccio parte della seconda categoria. Scusa il lungo commento, cordialmente tuo. Mobys.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...