Erbario: qualche nota legale

jim

E’ giusto ricordare che in Italia è illegale coltivare cannabis, e che si rischia un procedimento penale per la coltivazione anche di piccole quantità, seppur la Corte di Cassazione con una recente sentenza abbia determinato che l’orientamento processuale deve e dovrà essere quello di una assoluzione laddove conclamata la destinazione personale del prodotto e/o la rudimentalità della coltivazione e/o la produzione di un quantitativo non consistente. Detto questo comunque se ti trovano a coltivar anche solo una triste piantina prima di dirti che ok, è per uso personale, ti tocca beccarti una denuncia e subire un processo.

Roba lunga.

Quindi fino a quando non ci sarà una legge vera e propria non c’è erba per gatti (ma non era trippa ndr).

Certo che se aspettiamo la politica qui non si bonga più.

Ed allora vediamo una bella lista di stati che ne hanno legalizzato l’uso ricreativo, che le vacanze si avvicinano, covid permettendo.

Uruguay primo stato al mondo a legalizzarla per uso ricreativo

Colorado, Washinton, Alaska, Oregon e Washington D.C California, Massachusetts, Maine e Nevada, Vermont,Illinois (in ogni stato USA c’è una legge diversa)

Olanda

Georgia

Giamaica

Canada e udite udite Corea del Nord……

Comunque prima di partire informatevi bene, che le leggi cambiano, la mia fonte è wikipedia e comunque non si sa mai.

Saluti e baci.

 

 

 

 

 

 

2 pensieri riguardo “Erbario: qualche nota legale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...