Scientia sensibilium

Quando dico che è un tipo speciale vi prego di considerare l’accezione in maniera negativa, benché sarebbe errato interpretarla quale sinonimo di malvagità. Semmai è vero l’esatto contrario, cioè pacifico come la superficie dell’acqua contenuta in un bicchiere dimenticato al sole d’agosto: stagnante e indifferente anche ai rari moscerini curiosi. Verrebbe quasi da pensare a un’acqua batteriologicamente sterilizzata se non fosse, appunto, sorvolata da qualche microrganismo vagabondo in vacanza domenicale. Noi sappiamo che il moscerino appartiene al genere “ficcanaso”, ma anche siamo a conoscenza che se non trova un passatempo divertente, o per lo meno utile alle proprie esigenze primarie, finisce col volare da qualche altra parte. Se proprio vogliamo entrare nel dettaglio delle scienze empiriche, aggiungiamo che quella placida “pozzetta” rappresenta per il pellegrino un semplice quanto trascurabile luogo di transito.

Salvo che in occasioni particolari. E arriviamo al dunque, poiché il tipo speciale di cui sopra appartiene alla razza conosciuta in latino maccheronico quale “pigher hereditarium”.

Tanto per capirci: è talmente pigro che quando s’annoia è capace di annoiarsi della propria noia. Il fenomeno non è passeggero, benché circoscritto a condizioni fisiologiche e anche climatologiche (si dice così?) collegate ai cicli lunari che determinano le alte e le masse maree. In quei casi si sono notati inconsueti assembramenti, poiché il sommovimento proveniente dal basso favorisce l’esternazione verso l’alto di flatulo-batteri borbottanti che esercitano un richiamano afrodisiaco per alcune specie di ditteri.

Concludiamo ribadendo che il fenomeno non è passeggero, tuttavia vogliamo aggiungere che è stato riscontrato che, qualora il soggetto annoiato della propria noia si accorga del vortice in cui sta precipitando, basta cambiare postura e cioè passare dallo svaccamento supino a quello sul fianco, alternandolo sia a destra che a sinistra.

Trovare la giusta posizione costa fatica e, soprattutto, allontana dai cattivi pensieri.

Quando dico che è un tipo speciale vi prego di considerare l’accezione in maniera negativa, benché sarebbe errato interpretarla quale sinonimo di malvagità. Semmai è vero l’esatto contrario, cioè pacifico come la superficie dell’acqua contenuta in un bicchiere dimenticato al sole d’agosto: stagnante e indifferente anche ai rari moscerini curiosi. Verrebbe quasi da pensare a un’acqua batteriologicamente sterilizzata se non fosse, appunto, sorvolata da qualche microrganismo vagabondo in vacanza domenicale. Noi sappiamo che il moscerino appartiene al genere “ficcanaso”, ma anche siamo a conoscenza che se non trova un passatempo divertente, o per lo meno utile alle proprie esigenze primarie, finisce col volare da qualche altra parte. Se proprio vogliamo entrare nel dettaglio delle scienze empiriche, aggiungiamo che quella placida “pozzetta” rappresenta per il pellegrino un semplice quanto trascurabile luogo di transito.

Salvo che in occasioni particolari. E arriviamo al dunque, poiché il tipo speciale di cui sopra appartiene alla razza conosciuta in latino maccheronico quale “pigher hereditarium”.

Tanto per capirci: è talmente pigro che quando s’annoia è capace di annoiarsi della propria noia. Il fenomeno non è passeggero, benché circoscritto a condizioni fisiologiche e anche climatologiche (si dice così?) collegate ai cicli lunari che determinano le alte e le masse maree. In quei casi si sono notati inconsueti assembramenti, poiché il sommovimento proveniente dal basso favorisce l’esternazione verso l’alto di flatulo-batteri borbottanti che esercitano un richiamano afrodisiaco per alcune specie di ditteri.

Concludiamo ribadendo che il fenomeno non è passeggero, tuttavia vogliamo aggiungere che è stato riscontrato che, qualora il soggetto annoiato della propria noia si accorga del vortice in cui sta precipitando, basta cambiare postura e cioè passare dallo svaccamento supino a quello sul fianco, alternandolo sia a destra che a sinistra.

Trovare la giusta posizione costa fatica e, soprattutto, allontana dai cattivi pensieri.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...