Editoriale cordiale: il vuoto da riempire

Immagine 4

Rieccoci. Ci siamo presi una mezza pausa di riflessione, sul divano, ad ascoltare musica; in questo periodo ascolto i Catcus Blossoms che non è la solita roba da punkettone e questo dovrebbe farmi e farvi riflettere. Sto perdendo energia, mi sto rammollendo, oppure è giunta l’ora di cambiare aria. Ecco apriamo un po’ le finestre, che c’è puzza di vuoto che andrà riempito, prima o poi.

Ed allora che si fa ?

Noi avremmo ancora due o tre cose da dire mentre il mondo scalpita per tornare a farsi i cazzi propri. Ma che gente c’è la fuori ? Fossi in voi più del virus avrei paura del prossimo. Le situazioni d’emergenza solitamente rendono migliori, ma io andrò contro corrente e vi dico che questa volta non sarà così.

L’unico vuoto che si vorrà riempire in fretta sarà quello in banca.

Per i vuoti dello spirito aspetteremo la prossima pandemia.


 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...