Parallelismi (terza serie) 7#

minia kubo

(Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale)

 

Settimo capitolo

 

Tutti erano stati messi al corrente dell’imminente attacco. La prima cosa che si decise di fare fu quella di creare un piccolo esercito di amazzoni più che altro per distrarre il nemico

para 3 7

Fu poi avvisata la stampa e tutti i media. Il mondo doveva sapere. Questo fu il comunicato scritto a più mani (infatti non si capiva un cazzo) che Pepàsh inviò via whattapp a tutti i giornalisti e per errore anche ai parenti:

pata 3 7b

Lo ricevette anche la zia Carla ed immediatamente organizzò una rivolta all’ospizio.

Nel frattempo, a più di 7000 chilometri dalla “Baia delle porche” ed a pochi minuti di macchina dalla casa di riposo della zia, la signora Antonietta, scaffalista al supermercato Laid, aveva alzato la posta. Nelle richieste inviate alle maestranze, al punto 4, aveva inserito l’ordine di invadere la Polonia.

Subito un cecchino fu mandato sul tetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...