Tutta l’anarchia che c’è: la comune di Parigi (2)

WhatsApp Image 2020-02-17 at 11.06.36

Le forze popolari, intenzionate a resistere all’invasione e a dare un contenuto rivoluzionario alla nuova situazione politica, cercarono di organizzarsi fin dal 5 settembre. Quella sera si riunirono nella scuola di rue au Maire alcune centinaia di rappresentanti delle sezioni dell’Internazionale, dei sindacati e dei club rivoluzionari parigini. Diffidando della sincerità dei membri del governo, « indubbiamente capaci di ogni sorta di vigliaccherie, se non fossero stati seriamente sorvegliati », fu deciso di istituire in ciascuno dei venti arrondissement di Parigi un comitato di vigilanza per controllare le azioni delle nuove amministrazioni municipali, « vergognosamente succubi del governo installato all’Hôtel de Ville ». Ciascun comitato avrebbe delegato quattro suoi membri per costituire un Comitato centrale dei venti rioni parigini, con sede nei locali dell’Internazionale di rue de la Corderie.

Fu votata anche una risoluzione nella quale si dichiarava che il governo non sarebbe stato attaccato, « data la presente guerra e l’insufficiente preparazione delle masse popolari, ancora male organizzate », e si rivendicavano la soppressione della prefettura di polizia e l’organizzazione di una nuova polizia municipale; la revoca di tutti i magistrati; il pieno diritto di associazione e di riunione; la libertà di stampa; l’elezione delle amministrazioni municipali; l’annullamento di tutte le condanne comminate durante l’Impero per reati politici.

L’11 settembre i comitati di vigilanza e il Comitato centrale dei venti rioni erano costituiti. La funzione dei comitati di vigilanza sarebbe dovuta consistere nel controllo degli atti del governo, segnalandone natura ed effetti al Comitato centrale che avrebbe coordinato le azioni da intraprendere contro le eventuali « macchinazioni reazionarie del governo », denunciandole alla popolazione parigina.(fonte Wikipedia)

 

(a cura di G.R. Debordi)

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...