Il testamento

Senza titolo

Ormai rassegnato a vivere in balia dei bizzarri umori del Virus Kanaglia, Calvo Pepàsh decise di fare testamento.

Con somma serietà prese in considerazione chi avrebbe potuto godere dei suoi modesti risparmi, frutto di una vita interamente dedicata alla renitenza al lavoro. Ben presto si rese conto che l’elenco dei meritevoli andava assottigliandosi a mano a mano che i nominativi venivano presi in considerazione.

In breve il numero dei possibili papabili si ridusse a zero. Colto da sconforto assunse una soluzione radicale: sarebbe morto a data da destinarsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...