zia Carla fashion-punk

Da questa settimana la zia Carla riprende la collaborazione con Sussukandom. Non gli abbiamo detto che abbiamo cambiato nome e blog, non credo le freghi. Comunque la rubrica inizia ma non sappiamo se poi avrà un seguito. La zia ha sempre fatto un po’ quel cazzo che vuole. Stiamo comunque già cercando una sostituta, ci portiamo avanti……..Probabilmente in cuor nostro sappiamo già come andrà a finire. C’è qualche volontaria ?

H.V.

febbraio 2016 034

Comincio subito dicendovi che la locandina non mi rende onore. Non mi somiglia.

Chi ha fatto questo schizzo è probabilmente uno schizzato. Comunque o è mio nipote Hunter oppure l’è stato il Kubo. In settimana mi sono fatta fare la tinta dalla mia pronipote Allison che studia all’ISPE ma è alle prime armi. Ora ho i capelli rosa e nel disegno sono bianchi. Vedete di modificare il tutto.

Comunque, comunque, mi hanno chiesto le classifiche dei migliori look punk-rock tra cantanti, attori, scrittori in Italia, nel mondo ogni epoca e degli anni recenti.

La mia esperienza di sarta fatta e finita (più che altro fatta), oltre alle tante esperienze da groupie, a cavallo (soprattutto a cavallo) degli anni 60/70, mi danno tutti i requisiti per poter pontificare come e meglio della Ferragni. Tutte le mie amiche, qui nella casa di riposo di via Zurla, quando parlo di moda, mi stanno a sentire con molto interesse e, se non hanno preso la pastiglia, partecipano attivamente alla conversazione. Purtroppo, non godendo di buona memoria, il giorno dopo si vestono ancora da vecchie.

Oggi vi lascio la classifica dei look punk-rock degli artisti italiani ogni epoca:

10- Sfera Ebbasta

sfera

 

La scena della musica Trap ha pescato a piene mani dal punk. Sfera mi ricorda Jonny Rotten dei miei tempi…Più o meno…ma ci sta. Il look è molto “di marca”, forse troppo. I Sex Pistols erano molto più artigianali e vestivano pezzi unici “di sartoria”. Comunque, comunque io Sfera lo lovvo e mi taccio.

9- Andrea G. Pinketts

pinketts

 

Il look sempre sopra le righe di Pinketts me l’ha fatto conoscere. Che bell’omino che era l’Andrea. La sua parte più punk: “La stessa differenza che intercorre tra un mandante e un esecutore. Mandare è elegante, sia che si mandi un mazzo di fiori, sia che si mandi affanculo qualcuno. Il gesto è leggero, etereo, perché privo dell’abbruttimento inevitabile presente nella fisicità. L’intenzione si fa parola e la parola, sì, diverrà gesto, ma gesto altrui, di quello che porta i fiori, di quello che va a fare in culo. L’esecutore, diciamolo, è più volgare. Il fattorino del fiorista che porta le rose imprecherà toccandone le spine. Il tipo mandato a fare in culo si scontrerà con l’ingombrante opulenza del deretano” Fuck !

8- Tomas Milian

tomas millian

 

Trasandato come mai nessuno. Look inimitabile, personalissimo, tamarrissimo. Il punk fatto b-movie. “Vengo dall’Actors Studio: io non recito, non inganno il pubblico…..” ecco però il punk  era una mezza truffa e facevamo tutti finta di stare al gioco. Ci ingannavano, ma lo sapevamo. Anche Tomas si vestiva da coatto, ma era teatro. W Tomas il rude, che veniva dall’Actors studio.

(continua)

 

 

 

 

 

2 pensieri riguardo “zia Carla fashion-punk

  1. qualcosa mi dice che nella classifica ci sarà pure un certo tizietto inutile che si chiama come una famosa nave affondata male (e non è il Titanic).
    effettivamente si senta la mancanza di un tocco femminile nel blog. mi offrirei io ma non me la sento di pensare come una donna per più di un’ora al giorno.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...